Analisi sulle valute

Febbraio 7, 2012

euro-dollaro2

Ci occupiamo del cambio eur/usd che non può essere trascurato in un'analisi di medio termine dei mercati.Siamo all'interno di un range 1,30/1,32 che dura da qualche seduta,la rottura di 1,3260 potrebbe portarci a breve a 1,34,viceversa la mancata tenuta del supporto di 1,30 ci porterebbe a pensare che sia stato un falso segnale di indebolimento del dollaro verso euro,e prenderemmo in considerazione il ritorno verso area 1,26 dapprima e 1,24 in seguito.La decisione sui tassi americani della settimana scorsa,lascia intravedere la sensazione che anche per il 2012 continuerà la politica espansiva, ed possibile a questo punto  assistere ad una continuazione della debolezza del dollaro ed alla continuazione della fase rialzista dei mercati azionari. Ipotesi da noi presa in seria considerazione su eventuali scenari futuri è l'indebolimento del dollaro nei prossimi mesi.Nel breve termine non dovrebbero esserci imponenti scossoni per il cambio.

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett