CAUSE : PROBLEMATICHE SUL MERCATO VALUTARIO E ASPETTATIVA DI BERNANKE ,MERCATI TIMOROSI PRENDONO PROFITTO

Gennaio 29, 2014

fed

CAUSE : PROBLEMATICHE SUL MERCATO VALUTARIO E ASPETTATIVA DI BERNANKE ,MERCATI TIMOROSI PRENDONO PROFITTO

 


LA SEDUTA PER IL NOSTRO INDICE ERA INIZIATA NEI MIGLIORI AUSPICI,CON ROTTURA 19500 (FINO A 19700) E BANCHE IN SPOLVERO,POI INIZIATE LE PROBLEMATICHE SUL MERCATO VALUTARIO INTERNAZIONALE ED A SEGUIRE LA PAURA DEL MERCATO AMERICANO CHE VIAGGIAVA SU SUPPORTI IMPORTANTI( ROTTI NEL FRATTEMPO),ABBIAMO CEDUTO FINO A 19100,UNA RIPRESINA SUL FINALE , MA ORA E’ TUTTO NELLE MANI DI BERNANKE 0RE 20,00.

CHIUSURA 19337 E SPREAD A 221 PUNTI
GOVERNO

Il portavoce del ministro per l’Integrazione Cécile Kyenge, Cosimo Torlo, annuncia in una nota che si dimetterà dal suo incarico presso il ministero a partire dal prossimo 31 gennaio.

E’ quanto si legge in una nota dello stesso portavoce

SACCOMANNI ANCORA IN TRATTATIVA CON SVIZZERA
Italia e Svizzera stanno ancora negoziando l’accordo complessivo in materia fiscale, dice il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni.

L’accordo “non è saltato, facciamo la trattativa. Domani vado a Berna.La trattativa è su tutte le questioni aperte con la Svizzera sul lato fiscale: il problema dei frontalieri, Campione d’Italia, la black list. È tutto in discussione”, ha detto il ministro.

Saccomanni non ritiene che il decreto sulla collaborazione volontaria blocchi di fatto l’accordo e smentisce che l’Italia abbia perso interesse a un’intesa complessiva, come riferito in mattinata da una fonte governativa: “Assolutamente no. Le misure italiane sono la premessa legislativa italiana per realizzare l’accordo bilaterale, perché chiariscono qual è il contesto con cui l’Italia gestisce il rapporto tra il fisco e i contribuenti non collaborativi”.

Alla domanda se non c’è il rischio che l’accordo possa essere contro le norme in materia previste dall’Unione europea, il ministro ha in fine risposto: “No, il contesto europeo è allineato alla nostra posizione. Siamo perfettamente in regola”.

LIRA TURCA REPORT MEDIOBANCA

La Banca Centrale turca ha alzato in maniera consistente i tassi di interesse dal 7,75% al 12% per fronteggiare la svalutazione della lira. “Mossa molto aggressiva quella della Banca Centrale turca. La logica che risiede dietro questa decisione e’ quella di limitare i flussi di capitale in uscita e quindi proteggere la valuta locale”, commenta Mediobanca Securities. Per la casa d’affari nel medio lungo termine, questo aumento dei tassi dovrebbe influenzare negativamente la crescita del Pil del Paese, mentre nel breve dovrebbe aiutare a stabilizzare la valuta locale. “Le societa’ italiane piu’ esposte in Turchia sono Cementir, Astaldi, Recordati, Cnh Industrial e Fiat”, continuano gli analisti.

INPS RICHIESTA DIMISSIONI MASTRAPASQUA
Un gruppo di senatori Pd, vicini al segretario Matteo Renzi, ha chiesto oggi le dimissioni del presidente dell’Inps Antonio Mastrapasqua, coinvolto in un’inchiesta Roma su presunte fatture gonfiate e cartelle truccate e al centro di polemiche per i suoi numerosi incarichi.

“Aspettiamo un doveroso passo indietro. A prescindere dall’inchiesta in corso, serve un segnale forte di discontinuità”, hanno scrittoin un comunicato i senatori Laura Cantini, Nadia Ginetti e Mario Morgoni, che fanno anche parte della direzione del Pd.

“L’Inps gestisce centinaia di miliardi di euro degli italiani. Fiducia, trasparenza e sobrietà devono essere garantiti a partire proprio dai vertici dell’ente. L’accumulo di incarichi di Mastrapasqua è in assoluta controtendenza rispetto alle esigenze del Paese”, scrivono ancora i senatori, che chiedono anche l’intervento del ministro del Lavoro Enrico Giovannini. Intanto, sempre oggi, in una nota l’Inps ha smentito la notizia sull’avvio di un audit interno a carico del presidente.

Mastrapasqua è finito al centro delle polemiche per una storia di incarichi multipli e di conflitti di interesse a iniziare dalla posizione di direttore generale dell’Ospedale israelitico di Roma oggetto di una inchiesta della procura della capitale per presunte fatture gonfiate e cartelle truccate

BORSA USA
I principali indici azionari hanno aperto oggi in netta flessione. Il Dow Jones e il Nasdaq Composite perdono al momento lo 0,5%.

A Wall Street sussiste una forte tensione prima della riunione della Fed. A pesare sono inoltre alcune notizie negative arrivate dal fronte societario.

RASSEGNA TITOLI

ENI

ALTRO BUY ANCHE SE CON TAGLIO DI TARGET
gli analisti di Merrill Lynch Bank of America, hanno ridotto il target price sul titolo a 19 euro dai precedenti 19,7.

Confermato il giudizio positivo sul titolo a Buy.Nei giorni scorsi il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni a margine del forum di Davos ha dichiarato che la soglia del 30% detenuta dal Tesoro in Eni (4,34% diretta e 25,76% indiretta) “è una soglia importante. Stiamo valutando e discutendo la possibilità di andare sotto quella soglia ma questo non è per l’immediato”.

MPS
Mps accelera sull’aumento di capitale. Il dossier già sotto la lente di investitori esteri.

FIAT

IL PREZZO CHE FA LA NOTIZIA ,SARA’ UNA COINCIDENZA MA STAVA ALLE STELLE E MOLTO CARICA ,COME D’INCANTO,NEWS Fiat (F.MI) registra risultati dell’ultimo trimestre e previsioni 2014 più deboli del consensus, penalizzata dal Sudamerica che segna un calo di oltre il 40% nell’utile della gestione ordinaria 2013.

Secondo una nota della società, nel 2014 il gruppo prevede un fatturato a 93 miliardi e un’utile della gestione ordinaria a 3,6-4 miliardi di euro (consensus a 4,15 miliardi).

I ricavi 2013 si attestano a 87 miliardi, la perdita della gestione ordinaria2013 Emea si riduce a 470 milioni, nell’area Nafta cala del 9% a 2,22 miliardi, nell’area America Latina segna -41% a 619 milioni, i marchi di lusso salgono del 36% a 535 milioni, l’area Apac del 38% a 358 milioni.
Chrysler, gruppo Fiat (F.MI), ha chiuso il 2013 con utile netto di gruppo a 2,8 miliardi di dollari e fatturato a 72,14 miliardi, in rialzo del 10% sul 2012.

Lo dice una nota della società, che diffonde i risultati in dollari secondo i principi contabili Usa, aggiungendo che per il 2014 prevede fatturato a circa 80 miliardi, vendite auto a 2,8 milioni, utile netto a 2,3-2,5 miliardi, utile operativo modificato a 3,7-4 miliardi, free cash flow a 0,5-1miliardo.

FINMECCANICA
Il gruppo leader nel settore elicotteristico si è aggiudicato contratti del valore di circa 910 milioni di euro nel Regno Unito.

Il primo contratto riguarda la conversione di 25 elicotteri AW101 Merlin per lo svolgimento di missioni navali, nell’ambito del programma denominato Merlin Life Sustainment Programme (“MLSP”).

Il secondo contratto prevede la fornitura di servizi di supporto e manutenzione per la flotta di elicotteri da combattimento Apache AH Mk.1 del Ministero della Difesa del Regno Unito per un periodo di cinque anni.

Questi due importanti contratti confermano la leadership del gruppo nel settore dell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza.

Intesa

La banca ha deciso di rimborsare in anticipo i fondi residui Ltro, sostituendoli con altre forme di finanziamento. “Notizia positiva, non tanto per l`impatto quantitativo quanto per il segnale qualitativo sulla situazione di liquidita’ attuale e prospettica della banca”, commenta Equita Sim. Rating hold, prezzo obiettivo a 1,9 euro.
UNICREDIT

SEDUTA ALTALENANTE NON BUONA PER CUORI DEBOLI,INIZIA CON ROTTURA RESISTENZA A 5,7 EU,POI RAGGIUNGE IL LIVELLO 5,8 EU ,QUINDI PRESE DI PROFITTO FINO A GAP POSTO A 5,65 EU,E PROPRIO IN QUEL MOMENTO ESCONO NEWS SU PROBLEMATICHE SUL VALUTARIO INTERNAZIONALE E FISCO IN CONTRASTO CON LA SVIZZERA.SIAMO IN ATTESA COMUNQUE DI BERNANKE E DI RISVOLTI CHE POSSANO USCIRE DALLE SUE PAROLE
ANSALDO

LA NOSTRA AZIONE AVRA’ IL SUO EPILOGO A CHIUSURA MERCATI CON PRESENTAZIONE DEL PRECONSUNTIVO ED IN BASE AL DATO AGIREMO DI CONSEGUENZA
JUVENTUS

ANCORA MOLTO RESISTENTE IL LIVELLO DI SUPPORTO POSTO A 0,22 EU ,DOVE ABBIAMO INIZIATO AD APRIRE POSIZIONI

 

 

 

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett
Ideato, progettato e realizzato con il ♥ by
Webmaster Roma