EUR/USD considerazioni secondo Markets.com

Ottobre 8, 2012
L’altra principale risorsa che potrà essere fonte di ribassi nell’EUR nelle prossime settimane è la Grecia. Il Primo Ministro Samaras venerdì mattina ha dichiarato che la Grecia può “andare avanti” solamente fino alla fine di novembre, se non verrà rilasciato un nuovo pacchetto di aiuti. Le misure di austerity stanno facendo precipitare la situazione, visto che la riscossione delle imposte è diminuita, l’occupazione in caduta libera e le aziende chiudono bottega. Al momento l’obiettivo del deficit è stato infranto dalla mancanza di performance positive e, secondo il giornale tedesco Spiegel, il deficit sarebbe pari a €20 miliardi, rispetto ai €12.5 previsti. Per questo motivo, la Grecia continua a rappresentare un grosso rischio di ribasso per l’EUR, nel medio e lungo termine.

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett