FTSEMIB OTTIMA TENUTA

Gennaio 14, 2014

borsa italia

FTSEMIB OTTIMA TENUTA

BORSA USA recupera con trimestrali jpm, e wells fargo,lo scenario è comunque incerto si aspettano le trimestrali delle banche più autorevoli nei prossimi giorni.Il FTSEMIB parte molto male poi si riprende e chiude in sostanziale pareggio.
IL LIVELLO 19500 HA TENUTO BENISSIMO IL TREND E ANCORA BULLISH.SPREAD IN ALTALENA CHIUSURA 206 PUNTI

CHIUSURA 19730 SECONDO STEP MOLTO VICINO AL RAGGIUNGIMENTO,NEL MOMENTO PIU’ DIFFICILE UN OTTIMO SEGNALE PER IL NOSTRO INDICE

BCE
Bce con prezzi stabili guarda a strumenti per lavoro e crescita-Constancio

SACCOMANNI LA CAMERA CHIEDE CHIARIMENTI SU QUOTE BANKITALIA

16 gennaio Fabrizio Saccomanni sarà alla Camera, in commissione Finanze, per esporre ai gruppi parlamentari quali effetti ha avuto il parere della Bce sulle quote rivalutate di Bankitalia.

“Ci sono alcuni chiarimenti che la commissione ha ritenuto di chiedere al governo”, dice il democratico Marco Causi in qualità di relatore al decreto 133.
Il 30 dicembre la Bce ha sancito che le principali banche italiane potranno inserire le quote nel patrimonio di migliore qualità dal 2015.
Intesa SanPaolo (42,42%), Unicredit (22,11%) e Banca Carige (4,03%) possono comunque vendere a Via Nazionale le quote eccedenti il nuovo tetto del 3% fissato dal decreto. In questo caso i proventi andrebbero ad accrescere immediatamente il Common equity tier 1.

Difficilmente, però, Bankitalia potrà concentrare gli acquisti nel 2014. Questo perché la Bce ha raccomandato alla banca centrale italiana di mantenere adeguate riserve, di “agire prudentemente” e in modo conforme a “tutte le pertinenti normative dell’Unione” europea, come la disciplina che vieta gli aiuti di Stato.

I partiti vogliono che Saccomanni fornisca un’informativa completa sul parere di Francoforte.

Altri dubbi, spiega Causi, riguardano “la commerciabilità delle quote” e il periodo transitorio di 36 mesi.

Quali che siano le risposte del Tesoro, Causi conferma che “il decreto non può essere modificato”.
ALFANO
Dopo le motivazioni della Corte costituzionale sulla bocciatura del Porcellum, il vice premier e leader del Nuovo centrodestra Angelino Alfano ribadisce il suo no sia al Porcellum, già bocciato, che al Mattarelum,riproposto dal segretario del Pd Matteo Renzi fra le sue tre proposte di riforma elettorale.

“Legge elettorale, no a candidati paracadutati in collegi (Mattarellum), no a liste bloccate (Porcellum). Cittadino deve scegliere eletto e premier”, ha scritto questa mattina Alfano su Twitter.

SEPARAZIONE BANCA COMMERCIALE DA BANCA D’INVESTIMENTO

Il presidente della Consob, Giuseppe Vegas, appoggia la separazione tra l’attività di banca commerciale e quella di banca di investimento.

“La risposta più efficace alla persistente finanziarizzazione dell’economia e alla prevenzione dei rischi sistemici è quella di implementare con convinzione un modello di separazione fra i diversi comparti dell’attività di intermediazione finanziaria, impedendo commistioni fra l’attività di banca commerciale e quella dibanca d’investimento”, ha detto Vegas nel corso di un’audizione alla Camera.

“Ciò ridurrebbe gli effetti di contagio, legati ad una eccessiva assunzione di rischi, verso il settore bancario tradizionale, preservandone la capacità di trasferire risparmio all’economia reale e di sostenere la crescita delle imprese”.
INFLAZIONE
Il tasso d’inflazione medio annuo per il 2013 è pari all’1,2%, in decisa frenata rispetto al 3,0% registrato nel 2012. Lo rileva l’Istat, confermando le stime e aggiungendo che si tratta del livello più basso dal 2009, ovvero da quattro anni. Il tasso risulta di due volte e mezzo inferiore a quello dell’anno precedente. Quanto al cosiddetto carrello della spesa (dal cibo ai carburanti), l’Istituto spiega che ”le caratteristiche del quadro inflazionistico del 2013 si sono riflesse in un ridimensionamento della crescita dei prezzi dei prodotti acquistati più frequentemente dai consumatori. I prezzi di tali prodotti sono infatti aumentati, nella media del 2013, dell’1,6% rispetto alla crescita del 4,3% del 2012, segnando comunque – sottolinea – un valore di 0,4 decimi di punto percentuale più elevato rispetto all’inflazione media annua totale”. Inoltre, l’Istat fa sapere come l’eredità dello scorso anno sia pari a zero: ”Il calcolo del trascinamento dell’inflazione sul 2014 registra un valore nullo, dovuto alla marcata attenuazione delle tensioni inflazionistiche nell’anno appena concluso”.

 

RASSEGNA TITOLI

UNICREDIT

PARTE MALISSIMO POI RECUPERA TUTTO E CHIUDE IN LEGGERA FLESSIONE IL FORTE IPERCOMPRATO LA RENDE MOLTO VULNERABILE A OGNI SITUAZIONE AVVERSA,MA LA FORZA LA STA DIMOSTRANDO IN OGNI CIRCOSTANZA

 

ENI
TESTA IL SUPPORTO A 7,13 DOVE PASSA ANCHE LA TREND LINE DA QUESTO LIVELLO CI ASPETTIAMO ALMENO UNA DIGNITOSA REAZIONE,PER IL MOMENTO ANCORA FLAT

MPS
“Oggi dal Consiglio di amministrazione di B.Mps” emergeranno le decisioni prese dal presidente Alessandro Profumo e dall’a.d. Fabrizio Viola in merito alla loro permanenza, ricorda Giorgio Filipetto di Alpe Adria Gestioni. Secondo il gestore gli investitori stanno acquistando il titolo scommettendo sulla permanenza di Profumo e Viola, cosa che ormai sembra davvero molto probabile .

INTESA

migliore reazione alla discesa del mercato usa  di ieri  rispetto alla grande antagonista UNICREDIT

FIAT
Sergio Marchionne guiderà la Fiat-Chrysler almeno fino al 2017. Lo ha detto John Elkann, presidente della Fiat, in occasione di una conferenza stampa al Salone dell’auto di Detroit. «Il piano che presenteremo a maggio sarà triennale e sarà portato avanti dal dottor Marchionne» ha detto Elkann.
TERNI ENERGIA

sempre in neutralita’ piu’ totale,ancora distante dalla chiusura del gap,anche dall’eventuale rottura della resistenza.
SAES GETTERS

tocca 7,03 media mobile a 120 gg e poi riparte,non male se fosse confermata la tendenza da volumi
TELECOM

le voci iniziano a farsi piu’ insistenti di un no categorico da parte del managment alla vendita del gioiellino Brasiliano,Secondo uno studio commissionato dalla Findim di Marco Fossati, il 100% della controllata Tim Brasil potrebbe valere fino a 30 mld euro e la quota di Telecom I. (il 67%) fino a 20 mld. A detta di Banca Akros tale dichiarazione sembra piu’ una provocazione mirante a bloccare la cessione piuttosto che ad aumentare il valore dell’asset.
Ubs ha confermato l’azione nella propria “Conviction Sell”, lasciando quindi invariata sul titolo la raccomandazione a sell e il target price a 0,34 euro. “Vediamo un rischio di downside sia sulle nostre stime che su quelle del consenso e un eccessivo indebitamento”, commentano dalla casa d’affari, spiegando che “i flussi di cassa operativi che provengono dal mercato italiano sono influenzati dal debole contesto macroeconomico, da un mercato saturo e da una forte concorrenza”.

 

TREVI FINANZIARIA

ieri suggerita per aver rotto la media mobile a 120 gg ed oggi il miglior titolo ,non male
FINMECCANICA
ALTRA OTTIMA NEWS
Finmeccanica: FATA EPC si aggiudica commessa in Qatar. Il valore complessivo del progetto  di 70 milioni di dollari.

FATA EPC, divisione di FATA SpA (azienda del Gruppo Finmeccanica), si  aggiudicata un contratto EPC per la costruzione e messa in funzione di uno stabilimento per la produzione di acido cloridrico e soda caustica da 70 tonnellate/giorno nella zona industriale di Mesaieed, Qatar. . Il valore complessivo del progetto  pari a 70 milioni di dollari.

FATA sarà responsabile della fornitura completa su base EPC, che include i lavori di ingegneria, approvvigionamento, costruzione, messa in funzione e avviamento dell’impianto. Un progetto di assoluto valore strategico che, una volta raggiunta la piena produzione,contribuir a creare nuovi posti di lavoro sia direttamente sia a supporto dello stabilimento.

 

 

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett
Ideato, progettato e realizzato con il ♥ by
Webmaster Roma