Il costo della crisi energetica nei Paesi europei

Settembre 28, 2022

 

L'Europa sta lottando per ridurre la sua dipendenza dai combustibili fossili russi e poiché i prezzi del gas in Europa salgono otto volte rispetto alla media decennale, i Paesi stanno introducendo politiche per frenare l'impatto dell'aumento dei prezzi su famiglie e imprese.

Questi interventi includono tutto, dagli aiuti per l'aumento del costo della vita alla regolamentazione dei prezzi all'ingrosso. In totale, il finanziamento di queste iniziative ha raggiunto i 276.000 milioni di dollari fino ad agosto. Con il continente impantanato nell'incertezza, il grafico mostra i finanziamenti stanziati per Paese in risposta alla crisi energetica.

La crisi energetica in cifre

Utilizzando i dati del think tank europeo Bruegel, la Germania ha speso più di 60 miliardi di dollari per combattere l'aumento dei prezzi dell'energia. Le misure chiave includono un sussidio energetico una tantum di 300 euro per i lavoratori, più 147 milioni di finanziamenti per le famiglie a basso reddito. Tuttavia, si prevede che i costi energetici aumenteranno di ulteriori 500 dollari quest'anno per le famiglie.

In Italia, lavoratori e pensionati riceveranno il noto bonus 200 euro (ed è in arrivo quello da 150 euro per i redditi fino a 20mila euro). Sono state introdotte misure aggiuntive, come crediti d'imposta per le industrie ad alta intensità energetica, incluso un fondo di 800 milioni di dollari per il settore automobilistico.

Con le bollette energetiche che dovrebbero triplicare durante l'inverno, le famiglie britanniche riceveranno una sovvenzione invernale di 477 dollari per contribuire a coprire i costi dell'elettricità.

Nel frattempo, molti Paesi dell'Europa orientale stanno spendendo di più per la crisi energetica in percentuale del PIL. La Grecia è il Paese che spende di più, con il 3,7% del PIL. Ma non è da meno nemmeno la Spagna, che spende il 2,3% del suo PIL.  

Il 25 marzo 2022 la Spagna ha ottenuto dall'UE il permesso di applicare misure uniche per ridurre i prezzi dell'elettricità, tenendo conto, insieme al Portogallo, del suo status di "isola dell'energia" (l'interconnessione elettrica della Spagna con il nord Europa è di soli 2,8 %). Ciò si tradurrà probabilmente in massimali di prezzo per ridurre il ruolo del gas come strumento di fissazione dei prezzi nel mercato elettrico.

 

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett