La Sec multa Goldman Sachs per 22 mln di $

Novembre 13, 2012

goldman3Voi sapete quanto il sito abbia combattuto contro i giudizi di Goldman Sachs arrivando ad acclararli come lestofanti ,imbroglioni e SOLA!!!!!

Ecco cosa è accaduto

 

Le “muraglie cinesi” sono blocchi operativi e informativi che consentono di non far comunicare alcune funzioni aziendali per evitare conflitti di interesse. L’esigenza di tali meccanismi è nata dalla necessità del mercato di difendere gli interessi degli stakeholder da patologie dei mercati finanziari; una società capogruppo che ha al proprio interno una o più divisioni o company dedicate al rating, alla valutazione e  alla revisione aziendale…come potrà valutare indipendentemente e senza conflitti di interesse una società cliente? Come potrà assicurare l’imparzialità nei giudizi?  Sicuramente il concetto di “muraglie cinesi” risulta utopico se i controllori del mercato non facessero il proprio dovere. In America, con forti limiti, sembra funzionare questo meccanismo visto che la Sec ha condannato la potentissima Goldman Sachs (banca che “governa” il mondo!) al pagamento di una multa di 22 mln di $ perché si svolgevano riunioni tra trader-analisti-commerciali della banca per poi determinare strategie su titoli e asset per conto dei clienti. In teoria i trader dovevano operare per conto proprio senza consultarsi con gli analisti e i commerciali che poi agivano influenzando le scelte dei clienti. Una multa esemplare come “moral suasion” sugli intermediari oppure una goccia in mezzo all’oceano? Il quesito è interessante e noi europei, soprattutto noi italiani, guardiamo con un po’ di invidia oltreoceano visto che l’attivismo dei regulators europei ed italiani è sterile e povero di provvedimenti immediati ed esemplari. Hollywood è sempre Hollywood!!!

Fonte info@tradingroomroma.it 

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett