MPS ,PROBABILE AUMENTO A 3 MLD

Ottobre 22, 2013

mpsMPS ,PROBABILE AUMENTO A 3 MLD

L'aumento da 2,5 miliardi che banca Mps ha detto di voler fare entro il 2014 per pagare il 70% del prestito statale ricevuto dal Tesoro con i Monti bond, potrebbe essere alzato a 3 miliardi.

Lo scrive 'Il Messaggero' citando ipotesi a cui stanno lavorando le banche incaricate di organizzare l'operazione che, sempre secondo il quotidiano, potrebbe essere definita nelle modalità e l'ammontare, in occasione dell'approvazione della trimestrale, il prossimo 14 novembre.

Questo incremento servirebbe a pagare anche gli interessi sui 4,07 miliardi di Monti bond, con la cedola in pagamento a maggio 2014 per circa 400 milioni.

Quanto alla tempistica, Ubs - che agisce come global coordinator ed è affiancata da Barclays e Goldman Sachs come co-global - ha tre finestre.

La prima di partire all'inizio del nuovo anno, basandosi sui dati della terza trimestrale, una seconda tarata sull'approvazione del bilancio a maggio 2014 e una terza, data come meno opportuna perché a ridosso dei termini di fine 2014, dopo la semestrale.

Queste scadenze si incrociano con quelle, altrettanto stringenti, che ha la Fondazione, principale azionista con il 33,5% gravata però da 350 milioni di debiti con le banche garantiti proprio da quelle azioni.

La Fondazione deve vendere per pagare il debito e non potrà coprire l'aumento di Mps. La presidente della Fondazione Antonella Mansi ha detto che non ci sono tabù, a chi chiedeva se tra le ipotesi ci fosse anche quella di vendere l'intera partecipazione, uscendo del tutto dal capitale della banca.

 

FONTE REUTERS

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett
Ideato, progettato e realizzato con il ♥ by
Webmaster Roma