Rumors del 12 settembre

Settembre 12, 2018

Rumors del 12 settembre

ATLANTIA

Il governo starebbe preparando due decreti legge con i quali togliere la concessione ad Autostrade per l'Italia ed estromettere il gruppo dalla ricostruzione del ponte.
E' quanto riporta oggi il quotidiano La Stampa.I decreti legge permettono di aggirare il rischio di sospensive di breve termine, richieste da Atlantia nel caso in cui il governo decidesse di affidarsi a semplici provvedimenti amministrativi per la revoca della concessione. Il governo vuole usare il decreto legge perché la vuole tirare lunga, infatti, l'eventuale lite giudiziaria basata su questo tipo di norma, passa per la Corte Costituzionale. Al contrario, gli eventuali provvedimenti amministrativi, con i quali revocare la concessione, potrebbero essere sospesi in tempi molto più brevi dai giudici regionali del TAR.Atlantia punterebbe al declassamento dei decreti a semplici provvedimenti contro una specifica azienda, con l'automatica richiesta di sospensione in tempi brevi.

GO INTERNET

GO internet registra un andamento costante nell' acquisizione di nuovi clienti, con un totale di 604 clienti acquisiti nel mese di agosto, in lieve crescita rispetto ai 549 acquisiti in luglio, di cui 381 nel segmento 4G Lte, 147 nel 4G Wimax e 76 nel Fiber To The Home attivo a Perugia e Bologna. I rinnovi dei contratti si sono invece attestati complessivamente su 114 unita' nel 4G Lte e Wimax.
' L' acquisizione di nuovi clienti si sta mantenendo costante nei tre segmenti di business su cui operiamo, ovvero Lte, Wimax e fibra. Stiamo parallelamente installando nuovi impianti sia nelle Marche che in Emilia Romagna e potenziandone altri soprattutto nelle province di Modena, Ravenna, Ferrara, Parma e Pesaro per poter offrire un servizio piu' potente e una copertura piu' ampia' ha commentato Flavio Ubaldi, COO e Responsabile Commerciale di GO internet.

CARIGE

I fondi potrebbero scegliere la neutralita' nella sfida per il nuovo consiglio di amministrazione di Carige . Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, all'assemblea del 20 settembre gli investitori istituzionali sarebbero orientati a votare in massa per la lista di Assogestioni. La formazione, che candida Angelo Busani, Sonia Peron e come capolista Giulio Gallazzi, e' stata la prima ad essere presentata lo scorso 21 agosto e potrebbe ottenere un risultato molto positivo in assemblea. Partendo dal 2,9% detenuto dai promotori, la lista potrebbe infatti ottenere consensi superiori al 5% considerando i consensi di fondi comuni ed hedge. Un risultato che, alla luce del sistema di voto proporzionale di Carige , consentirebbe agli istituzionali di costruire una posizione di tutto rispetto nel nuovo board. Resta ancora da decifrare la posizione di Sga, anche se la controllata del Tesoro ha ridotto ulteriormente la partecipazione in parte attraverso vendite sul mercato in parte attraverso collocamenti ai blocchi. Per quanto riguarda la famiglia Malacalza e la cordata composta da Raffaele Mincione, Gabriele Volpi e Aldo Spinelli, e' evidente che gli sfidanti potranno contare soltanto sulle proprie forze. Il rischio pero' e' che, senza l'appoggio di investitori istituzionali, nel nuovo cda non ci sia una maggioranza in grado di governare la banca. Lo scenario e' concreto se si pensa che oggi la famiglia Malacalza e' attestata al 24%, mentre il patto Mincione, Volpi e Spinelli potrebbe salire fino al 20%

Alibaba, il successore di Jack Ma è l’ad Daniel Zhang

Jack Ma ha detto addio ad Alibaba, a succedergli sarà l’amministratore delegato Daniel Zhang. L’annuncio di Ma è arrivato nel giorno del suo 54esimo compleanno. “Ho molti sogni da inseguire”, ha detto. In una lettera ai clienti, agli azionisti e ai dipendenti, Ma ha fatto sapere che porterà a termine l’attuale mandato come membro del consiglio di amministrazione fino all’assemblea degli azionisti nel 2020.

BANCHE

La stampa riporta che alcune piccole banche popolari e casse di risparmio, stanno finalizzando la cessione di 1,7 miliardi di crediti in sofferenza. Circa la metà, 800 milioni di euro, sono relativi a Banca Popolare Bari: 73,4% derivante da crediti garantiti e il 26,6% da crediti non garantiti. In vista vi sarebbe un'altra cessione da 1 miliardo di euro, da parte di un pool di piccole banche: operazione da chiudere entro marzo 2019, in modo da poter utilizzare la garanzia statale sulle tranche senior delle notes (GACS).
Unicredit , nel frattempo, starebbe procedendo alla cessione di 2 miliardi di Npl entro fine anno per portare l'esposizione ai crediti deteriorati (NPE lorda) a 19 miliardi di euro.

SNAM

Nel tardo pomeriggio di ieri il colosso di San Donato ha comunicato di aver concluso con successo nella stessa giornata il lancio di un' emissione obbligazionaria a tasso fisso, con scadenza settembre 2023, per un ammontare complessivo di 600 milioni di euro, nell' ambito del Programma EMTN (Euro Medium Term Notes) deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 6 ottobre dello scorso anno.
L' operazione ha fatto registrare una domanda pari a circa 6 volte l' offerta, con un' elevata
qualita' e un' ampia diversificazione geografica degli investitori.
Le obbligazioni, che saranno quotate presso la Borsa del Lussemburgo, garantiranno una cedola annua dell' 1% con un prezzo re-offer di 99,285 (corrispondente ad uno spread di 83
punti base sul tasso mid swap di riferimento).
Il rating su Snam e' Baa1 per Moody' s e BBB+ per Standard & Poor' s e Fitch.
Il collocamento, rivolto agli investitori istituzionali, e' stato organizzato e diretto, in qualita' di Joint Bookrunners, da BNP Paribas, Goldman Sachs International, JP Morgan, Morgan Stanley, SMBC Nikko, Socie'te' Ge'ne'rale e Unicredit.

MONCLEAR

La maison del piumino comunica l’estensione della durata del programma di acquisto di azioni proprie fino a un massimo di 2 milioni di azioni ordinarie, mantenendo invariati tutti i dettagli del programma.
La durata del programma, originariamente stabilita fino al 12 settembre 2018 e' stata estesa fino al prossimo 21 settembre.
Si ricorda che ad oggi la societa' detiene 4.326.214 azioni proprie, pari all' 1,9482% del capitale.

MEDIASET

Il board della societa' di Cologno, sentito il Comitato Remunerazione, ha individuato i destinatari del Piano di incentivazione e fidelizzazione a medio-lungo termine per gli anni 2018- 2020 istituito con delibera dell’Assemblea dei soci del 27 giugno 2018.
Il consiglio ha attribuito agli stessi destinatari i diritti loro spettanti per l’esercizio 2018, determinandone il quantitativo secondo i criteri stabiliti dal regolamento del piano approvato dal cda durante la riunione del 27 luglio 2018.
Al vicepresidente e Ad Pier Silvio Berlusconi sono stati attribuiti circa 192mila diritti per l’assegnazione a titolo gratuito di azioni Mediaset, a Stefano Sala (Publitalia) 307mila circa, al cfo Marco Giordani 154mila circa.

IL SOLE24ORE

Il Cda del Sole 24 Ore ha deliberato all’unanimita' la nomina di Fabio Tamburini a direttore responsabile del Sole 24 Ore, Radio 24, Radiocor e di tutte le testate del Gruppo 24 Ore.
Fabio Tamburini, gia' al Sole 24 Ore come inviato sui temi di finanza sotto la direzione di Gianni Locatelli, e' stato direttore fino al 2013 dell' Agenzia di Stampa Radiocor e di Radio 24.
Tamburini, che lascera' l' Agenzia di Stampa ANSA dove ricopre il ruolo di Vicedirettore, in precedenza e' stato Vicedirettore del settimanale Milano Finanza e del quotidiano Mf, inviato e vicecaporedattore di Repubblica, caporedattore de Il Mondo.

PIOVAN

Piovan sbarchera' a Piazza Affari entro fine anno. Molto probabilmente, visto il calendario serrato di azionisti, manager e advisor (il progetto e' curato alla banca d'affari Lazard, che ha portato in borsa di recente anche Carel Industries ), gia' in autunno. Anche perche' la societa' -che ha sette stabilimenti (quattro all'estero, in Brasile, Cina, Germania e Stati Uniti)- ha chiuso il 2017 con un giro d'affari consolidato di 211 milioni. Ora ha archiviato i proposti di aggregazione su scala internazionale e, come si evince da documenti interni consultati da MF-Milano Finanza, ha virato esclusivamente sul progetto dell'ipo.

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett