RUMORS DEL 16 SETTEMBRE

Settembre 16, 2016

poste italianeRUMORS DEL 16 SETTEMBRE

POSTE ITALIANE

si è accordata per rilevare il 15% di SIA, la piattaforma dei pagamenti digitali controllata attraverso una complicata struttura di scatole finanziarie, dalla Cassa Depositi e Prestiti. La quota, , secondo quanto riporta IlSole24Ore, verrebbe pagata circa 300 milioni di euro, in linea con le valutazioni di mercato per questo tipo di attività. A seguito dell'ingresso del nuovo socio, la CDP scende al 34,6% dal 49,6%.SIA viene valutata nella transazione circa due miliardi di euro. Per la società dei pagamenti digitali si era parlato in passato di uno sbarco in Borsa, ipotesi accantonata in seguito ma non archiviata del tutto.Poste italiane sarebbe attiva in questi giorni anche su altri fronti, si parla da qualche tempo di un interesse per Pioneer, la società di asset management con circa 220 miliardi di masse gestite messa in vendita da Unicredit . La società guidata da Francesco Caio potrebbe presentare una manifestazione di interesse non vincolante entro la scadenza del prossimo 20 settembre per una quota o tutta la società.

MPS

Il Sole 24 Ore ipotizza oggi che il piano per la ricapitalizzazione ricalcherebbe quello adottato per alcune banche greche con un pre-collocamento privato a investitori istituzionali. Per avviare concretamente l'aumento di capitale, si legge, occorrerà avere a disposizione il bilancio 2016 e un piano industriale. Come è avvenuto per la ricapitalizzazione della banca greca Eurobank, quasi sicuramente ci sarà l'esclusione del diritto d'opzione a favore degli attuali azionisti. L'aumento di capitale di Eurobank venne realizzato con successo l'anno scorso sotto la regia, in qualità di global coordinator, di Bank of America-Merrill Lynch, l'istituto da cui proviene il nuovo amministratore delegato di MontePaschi, Marco Morelli.
Alla ricapitalizzazione di Eurobank aveva partecipato anche Mediobanca come advisor strategico e lead manager. In particolare Mediobanca si era occupata dello swap volontario bond-azioni, operazione che verrà riproposta ai possessori di bond subordinarti MontePaschi che complessivamente ammontano a 5 miliardi di euro.
Niente recupero Ici per gli immobili della Chiesa

Il Tribunale della Ue ha respinto i ricorsi presentati contro il regime di esenzione dall’Ici sulle scuole e le strutture ricettive della Chiesa. Secondo l’organismo di giustizia Ue, chi ha fatto causa “non è giunto a dimostrare” la natura distorsiva dei regimi agevolati, motivo per cui i ricorrenti avevano sollevato il caso dinanzi alla giustizia comunitaria.

Allo studio misure per i giovani da inserire nella prossima legge di Bilancio

Molteplici sono le misure, dal valore di 500 milioni, destinate a giovani e giovanissimi che faranno il loro ingresso nella prossima legge di Bilancio. Allo studio ci sono il rinnovo del bonus cultura da 500 euro per i diciottenni, 50 milioni per il diritto allo studio, la possibile introduzione di una “no tax area” per chi si iscrive all’università, super borse di studio per i ragazzi di talento e bisognosi in grado di coprire tutte le spese di un intero anno accademico.

UNICREDIT

Capital Research and Management Company consolida la posizione come primo azionista del gruppo.Secondo quanto emerge dalle comunicazioni alla Consob sulle partecipazioni rilevanti, l'8 settembre i fondi Usa si sono portati al 6,725% del capitale dal 5,082% a cui erano saliti il 17 agosto scorso. La quota è detenuta per gestione discrezionale del risparmio e per il 5,132% del capitale fa capo a Europacific Growth Fund. Secondo azionista di UniCredit è Aabar con il 5,042% del capitale.

BPER

Good banks, Banca Pop Emilia punta su Banca Pop Etruria. Prezzo d'acquisto soggetto ad analisi ma sconto sul patrimonio netto. (Il Sole 24 ore 26)

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett