Rumors del 31 maggio

Maggio 31, 2017

GENERALI INTESARumors del 31 maggio

GENERALI

ha ceduto ieri 510 milioni di azioni ordinarie di del gruppo guidato Da Carlo Messina, pari al 3,04% del capitale sociale della banca. Il Leone di Trieste ha contestualmente posto termine all'operazione in strumenti derivati collateralizzati, effettuata lo scorso 17 febbraio, per coprire totalmente il rischio economico collegato all'acquisto delle azioni. "Generali mantiene un'esposizione marginale in azioni Intesa Sanpaolo come investimento finanziario ordinario", si legge in un comunicato della compagnia di assicurazione. Generali aveva acquistato la quota in Intesa a fine gennaio come mossa difensiva, quando si ipotizzava un interesse da parte della banca per una combinazione tra le due società.

EUROBOND

Commissione Europea che anticipa l'arrivo di obbligazioni in euro destinate a diventare il riferimento per il mercato finanziario.Non ci sono indicazioni più precise su questi nuovi strumenti finanziari, ma a prima vista sono qualcosa che assomiglia agli eurobond. Siamo ancora molto distanti da un eventuale emissione di obbligazioni comunitarie, il documento nel quale se ne parla si presenta come un avvio di consultazione. Per le compagnie assicurative, depresse dalla carenza di bond con rendimenti accettabili, questi quasi-eurobond rappresentano una via per investire in strumenti ad alto merito creditizio e ritorno decente.

CARIGE

Il cda ha approvato la vendita di un portafoglio di crediti non performing pari a circa 940 milioni di euro e approvato l'avvio dell'iter autorizzativo per il rilascio delle Gacs (garanzia sulla cartolarizzazione delel sofferenze) in relazione alla tranche senior dei titoli nonché la vendita delle tranche mezzanine e junior. In una lettera il vice presidente Vittorio Malacalza ha espresso critiche all'operato dell'AD e del Cfo e ha detto di non condividere più gli indirizzi di gestione, paventando le proprie dimissioni.

TELECOM

Secondo un'indiscrezione ripresa da Bloomberg, l'a.d. di Vivendi, Arnaud De Puyfiontantaine, prenderà il posto di Giuseppe Recchi alla presidenza del gruppo. Il rumour arriva all'indomani della decisione della Commissione Ue che ha dato il via libera al controllo "de facto" di Vivendi  su Telecom Italia  (Tim) subordinato alla cessione di Persidera. Recchi rimarrà nel gruppo e prenderà il ruolo di De Puyfontaine, oggi attuale vicepresidente.Il passaggio di ruolo dovrebbe essere già approvato nel cda in agenda domani.Il board probabilmente affronterà anche la cessione di Persidera.

POSTE

La presidente di Poste Italiane  Bianca Maria Farina, non ha escluso ulteriori investimenti in Atlante dopo i 200 milioni di euro investiti nel 2016.

MPS

L'Ad di Mps Marco Morelli a margine dell'Assemblea di Banca d'Italia si e' mostrato fiducioso verso la possibilita' di trovare un accordo con le istituzioni europee per la ricapitalizzazione precauzionale dell'istituto senese. La Commissione UE e la Bce stanno infatti studiando il piano di salvataggio pubblico di Mps. Gli esperti stimano un fabbisogno di capitale di 8,8 miliardi.
La necessita' di una ricapitalizzazione e' espressa in particolar modo dal Cet1 della banca senese, che a marzo 2017 si e' attestato al 6,5%, in calo rispetto all'8,7% di fine 2016 e inferiore rispetto al minimo indicato dalla Bce di 4,2 punti percentuali.
Secondo alcune indiscrezioni l'approvazione al piano di ricapitalizzazione precauzionale dovrebbe avvenire entro la prossima settimana. Successivamente, verra' avviato lo smobilizzo delle sofferenze, scese a 26 miliardi nel primo trimestre 2017, con il Fondo Atlante 2, Fortress e Credito Fondiario, pronti a rilevare parte delle sofferenze per 1,8 miliardi. La cessione dovrebbe avvenire a circa il 20% del valore nominale.
Morelli ha inoltre respinto l'ipotesi, ventilata in questi giorni, di una fusione di Veneto Banca con Mps, in quanto andrebbe a rallentare il rilancio della banca senese e incrementerebbe il profilo di rischio dello stesso istituto.

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett