Rumors del 6 febbraio

Marzo 6, 2017

poste italianeRumors del 6 febbraio

POSTE

Secondo la stampa, il Tesoro starebbe valutando diverse opzioni per la seconda tranche di privatizzazione.  In particolare, una possibilita' sarebbe l'acquisizione di una quota del 29,7% da parte della Cdp, che "finanzierebbe parzialmente l'operazione (investimento da 2,4 mld euro ai prezzi di Borsa attuali) attraverso la distribuzione di un dividendo straordinario da 1 mld euro pagato da Poste, oltre a quello ordinario da 0,5 mld euro, sulla base del consenso". Per Imi "il mercato apprezzerebbe" questa opzione "in quanto potrebbe beneficiare proporzionalmente della distribuzione di una cedola extra e l'overhang relativo alla seconda tranche sarebbe rimosso, cosi' come il rischio di corporate action nel breve termine. Restano questioni di governance, dal momento che Cdp controllerebbe circa il 60% di Poste, che e' anche la rete distributiva dei bond postali della Cdp".

BAMI
La Fondazione Cariverona ha sottoscritto l'aumento di capitale di Unicredit non integralmente, diluendosi leggermente e adesso starebbe guardando ad un ulteriore potenziale investimento in Banco BPM La sua partecipazione è oggi pari allo 0,4% del capitale.

ENEL

La commissione Infratel ha confermato l’aggiudicazione a OpEn Fiber (OF) di tutti e cinque i lotti del primo bando di gara per la realizzazione della rete in fibra. Il bando assegnato si riferisce alle 'aree a fallimento di mercato' di sei regioni (Abruzzo, Molise, Emilia-Romagna, Lombardia, Toscana e Veneto), per un totale di 3,5 milioni di abitazioni.
Ricordiamo che la commissione era stata incaricata di effettuare alcune verifiche sulle offerte presentate dalla societa' controllata pariteticamente da Enel e CDP, che erano state definite 'anomale' in quanto superiori ai parametri indicati nel bando. Gli approfondimenti hanno consentito di stabilire che OF puo' garantire gli impegni di copertura delle regioni con le risorse richieste, riuscendo anche a mantenere una redditivita' soddisfacente dell'investimento.
La commissione ha rinviato l'approvazione definitiva a giovedi' 9 marzo, quando si riunira' il Consiglio di Amministrazione di Infratel. Una volta formalizzata l'aggiudicazione sono previsti 60 giorni affinche' Infratel sigli le convenzioni con le regioni e possano partire i cantieri.
Secondo fonti di stampa, OF intende utilizzare solo 700 milioni su 1,4 miliardi di finanziamenti statali a fondo perduto messi a disposizione. La concessione della rete a banda ultra-larga in fibra ottica ha durata ventennale e la proprieta' rimarra' nelle mani dello Stato italiano.

BPE

l prossimo 8 aprile, in occasione dell'assemblea degli azionisti per l'approvazione del bilancio 2016, BPER  eleggerà 8 nuovi consiglieri. Allo stesso tempo il cda della banca si ridurrà da 17 consiglieri a 15. In un'intervista rilasciata a Milano Finanza, l'a.d. Alessandro Vandelli conferma l'interesse di BPER all'acquisto della maggioranza di Arca.

 CERVED
Secondo il Corriere Economia , Cerved  sarebbe tra gli operatori interessati alla gestione delle sofferenze che verranno messi in vendita da Veneto Banca e Popolare di Vicenza. Tra gli operatori interessati oltre a Cerved ci sarebbero: Fonspa, Prelios, Italfondiario, Lone Star, Pimco e Banca Ifis.

ATLANTIA

La Regione Lazio avrebbe messo in vendita la propria partecipazione dell'1,3% di Aeroporti di Roma (AdR), societa' che gestisce gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino.
Lo riportano fonti di stampa specificando che l'offerta minima fissata dalla Regione sarebbe di 48,5 milioni. La transazione, che dovrebbe concludersi il prossimo 3 maggio, ricalca come modalita' l'asta di vendita lanciata dal Comune di Roma che si e' chiusa lo scorso febbraio. Per saperne di piu' leggi: ATLANTIA - RILEVA L'1,3% DI ADR DAL COMUNE DI ROMA.
Si ricorda che ora AdR e' controllata al 97,2% da Atlantia, mentre gli altri soci sono la Regione Lazio (1,329%), la Citta' Metropolitana di Roma Capitale (0,251%) e il Comune di Fiumicino (0,100%). Atlantia potrebbe essere l'acquirente ideale della quota posta in vendita dalla Regione Lazio, semplificando cosi' l'azionariato di AdR.

TELECOM

E' stato confermato il risultato gia' comunicato, ovvero l'aggiudicazione di Open Fiber (Jv Enel e Cdp) per tutti e cinque i lotti". Gli analisti dichiarano che "la conferma del risultato della gara era ampiamente attesa". Per gli esperti "i forti ribassi rispetto alla base d'asta, che fonti di stampa indicano superiori al 50%, hanno spinto probabilmente Telecom a spostare la competizione, tenendo conto degli asset a disposizione (rete proprietaria) e della combinazione di nuove tecnologie fisse e wireless. Nel Business Plan 2017-2019 Telecom Italia ha, infatti, aggiornato il suo piano di copertura fissando l'obiettivo di diffusione dei servizi in fibra al 95% delle abitazioni entro il 2019, dal precedente target dell'84% al 2018"
McDonald’s punta alle consegne a domicilio

McDonald’s pensa alle consegne a domicilio per compensare il calo nelle vendite. La multinazionale americana, icona del fast-food a livello globale, vuole contrastare il calo delle vendite di questi ultimi anni puntando convintamente sulle applicazioni di food delivery. Che consentono la spedizione a casa del cibo tramite un semplice clic sullo smartphone

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett