RUMORS DEL 6 MARZO

Marzo 6, 2018

telecomRUMORS DEL 6 MARZO

TELECOM

Il fondo Elliot Management starebbe rastrellando azioni, in modo da raggiungere una posizione di rilievo all'interno dell'azionariato. A quel punto, secondo quanto riferisce Bloomberg, partirebbe la sfida a Vivendi. Il fondo dovrebbe chiedere di avere un suo rappresentante in consiglio di amministrazione.
Oggi si riunisce il consiglio di amministrazione, all'ordine del giorno ci dovrebbero essere anche delle decisioni sulle attività televisive messe in vendita: probabile vengano tolte dal mercato.

ENEL

Il Tar del Lazio ha sospeso il giudizio sul ricorso presentato da Telecom Italia contro l’assegnazione ad Open Fiber di cinque lotti per la realizzazione di una rete pubblica ad ultrabanda.
L’assegnazione, aggiudicata a circa 1 miliardo, ha ad oggetto zone cosiddette “aree bianche” nelle regioni Abruzzo, Molise, Toscana, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.
E’ quanto riportano fonti di stampa.

MPS

Mps rischia che vengano attivati i tagli automatici fissati dalla Bce se non centra i target finanziari fissati dalla Commissione Europea per due trimestri consecutivi.
Le misure previste da Bruxelles in occasione dell'autorizzazione alla ricapitalizzazione precauzionale prevedono, infatti, che scattino delle misure automatiche di contenimento dei costi in caso per due trimestri i conti siano sotto alle attese.
E, secondo quanto riportato da indiscrezioni di stampa, i segnali sull'andamento del primo trimestre non sono affatto incoraggianti. Per questo l'Ad Marco Morelli sarebbe gia' al lavoro per studiare nuovi risparmi prima che venga attivata la procedura. Il manager sta analizzando le spese di struttura generali, le consulenze esterne e le forniture. Un lavoro di dettaglio e non facile visto che sono oramai diversi anni che il vertice della banca e' al lavoro per limare i costi. Quello che Morelli non vuole toccare e' il costo del lavoro, dopo gli accordi sindacali sul piano di uscite che hanno visto nel 2017 la riduzione 1.800 dipendenti, e i nuovi accordi di fine 2017 sui salari. Anche perche' per riprendere l'attivita' commerciale il numero uno di Mps e' convinto che si debba tenere una certa motivazione nel personale.
Altra misura che potrebbe essere vagliata e' quella di nuove dismissioni di attivita' oppure di immobili.

RETELIT

Il fornitore leader in Italia di servizi di dati e infrastrutture per il mercato delle telecomunicazioni, estende la propria rete internazionale in Asia e in Europa.
Le nuove rotte supportano quelle già operative sul cavo sottomarino AAE-1, i cui 25.000 KM collegano tre continenti (Asia, Africa ed Europa), da Marsiglia ad Hong Kong, oltre alle rotte paneuropee.
La presenza internazionale sempre più completa di Retelit consentirà quindi ad aziende, operatori e OTT di connettersi con le principali città europee, asiatiche e mediorientali in modo sicuro e, in particolare, ridondante, grazie alle soluzioni integrate dell'operatore che garantiscono il ripristino e il backup dei dati tra le sezioni hanno raggiunto.
Oltre che sui fondamentali il titolo è interesante anche sul piano speculativo. GTT ha annunciato pochi gironi fa l'acquisizione di Interoute società attiva nello steso business di Retelit e partner di Open Hub Med, il consorzio internazionale per la banda larga in cui Retelit ha una partecipazione del 9,52%.
L'acquisizione della società è avvenuta a 11,5 volte l'Eitda 2017 rispetto alle 10 volte l'Ebitda 2018 della società italiana

Moody’s: Italia trovi stabilità, dopo voto situazione “frammentata”

Visto il panorama “frammentato” emerso dalle elezioni, “ci vorrà tempo per formare una maggioranza di governo” che, in ogni caso, “non sarà probabilmente molto stabile”. Lo afferma Moody’s che non esclude una nuova tornata elettorale “nel giro di pochi mesi”. L’agenzia di rating sottolinea che la strategia di bilancio del prossimo governo “sarà la chiave per la credibilità dell’Italia”.

ISTAT

“In un quadro economico internazionale positivo caratterizzato dal miglioramento del commercio internazionale, l’economia italiana mantiene un profilo espansivo”. Così l’Istat nella nota mensile, in cui sottolinea come “l’indicatore anticipatore”, spia di quel che avverrà, rimanga “stabile su livelli elevati confermando, per i prossimi mesi, il mantenimento di uno scenario macroeconomico favorevole”.

ENI

Ieri il tribunale di Milano ha rinviato al 14 maggio l`avvio del processo per corruzione in Nigeria legato al campo OPL-245. Secondo l`ipotesi dell`accusa, Eni e Shell avrebbero pagato nel 2011 tangenti per $1,3 mld al governo nigeriano. Nel processo sono imputate Eni e Shell, in base alla legge 231 del 2001 sulla responsabilità delle società, e altre 13 persone, tra cui Descalzi nella veste, all`epoca dei fatti, di direttore generale della divisione Exploration e Production, l`ex Amministratore Delegato Scaroni e l`ex presidente della Shell Foundation ed ex direttore esecutivo per esplorazione e produzione di Shell, Malcom Brinded. La richiesta di rinvio a giudizio era stata effettuata nel febbraio 2017. Il processo potrebbe durare 12-18 mesi.

Informazione finanziaria, consigli operativi e suggerimenti sui mercati finanziari
Basta avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura
                                                                                Warren Buffett